Pubblicità
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Tressette

Quali sono le espressioni consentite durante il gioco e le regole da seguire?

Dato che il gioco si dice essere stato inventato da 4 muti, bisogna parlare il minimo indispensabile. Espressioni e significato:

    * "busso" significa "cerca di prendere con la carta più alta e di ritornare prima od eventualmente poi nello stesso seme". Tale chiamata può essere effettuata solo nel caso in cui si ha almeno un pezzo (tre-due-asso) in mano che sia almeno terzo.

    * "striscio" (o "liscio") significa "in questo seme ne ho altre (almeno una)". Non si può dire però uscendo di scartina o figura se si ha un pezzo in mano (tre-due-asso).

    * "volo" significa che si sta giocando l'ultima carta del Palo o Seme.

    * "muta" indica una giocata dove non si vuole dichiarare nulla

Le chiamate "Busso" "Volo" o "Striscio" possono essere effettuare solo da chi è di mano (ovvero il primo che gioca in ogni singolo turno).

 

Un passaggio sulle regole

Ai fini dell'attribuzione della presa, ad ogni carta è assegnato un grado determinato dalla posizione all'interno della seguente scala (ordinata dal grado più alto a quello più basso): Tre, Due, Asso, Re, Cavallo, Fante, Sette, Sei, Cinque, Quattro.

Per il calcolo del punteggio di ciascuna squadra alla fine di una mano, a ciascuna carta viene attribuito un valore numerico secondo il seguente schema:

  • l'asso vale 1 punto;
  • le figure (fante, cavallo e re) e gli altri carichi (due e tre) valgono 1/3 di punto;
  • le scartine (quattro, cinque, sei e sette) non hanno valore.

Per evitare di attribuire punteggi non interi (dovuti al fatto che il punteggio totale è 10,67), si assegna un punto aggiuntivo alla squadra che ha effettuato la presa dell'ultima passata. In questo modo in ogni mano ci sono 11 punti in palio. 

{jcomments on}

  • Nessun messaggio da mostrare.

Utenti online

Abbiamo 196 visitatori e nessun utente online